Mercoledì, Maggio 24, 2017

VI Simposio Internazionale "Dagli Appennini alle Ande"

VI Simposio Internazionale DAGLI APPENNINI ALLE ANDE

Il risultato della collaborazione di cooperazione internazionale rivolta alla conservazione ambientale, nello studio della biodiversità e nello sviluppo socio economico sostenibile di aree e territori per lo più montani ed isolati, avviata negli anni ’90 dall’Ambasciata Italiana in Perù, per il tramite dell’Istituto Italiano di Cultura di Lima, su proposta del Governo Peruviano, con l’appello di aiuto alle Istituzioni ed Organismi Italiani, si è concretizzato con l’istituzione con Decreto Supremo del MINAM nell’anno 2010, dell’Area di Conservazione Regionale Bosco di Titankayocc in Ayacucho (PERU) per la salvaguardia e la conservazione di una rara pianta andina a rischio di estinzione, la Bromeliacea Puya raimondii Harms, e di tutto il suo prezioso ecosistema, tipico della Cordigliera delle Ande.

La partecipazione da parte di ERCI team Onlus al IV Congresso Mondiale UNESCO delle Riserve della Biosfera in Lima (PERU), nella sessione del worshop dedicato alle “Foreste” (15 marzo 2016), è stata l’occasione per promuovere un innovativo Progetto di cooperazione: “Frontiere Turistiche: Coesione, Inclusione e Sviluppo Sociale attraverso un Turismo Sostenibile”, capace, proprio attraverso le Regioni di Ayacucho e Abruzzo, di promuovere queste realtà e sostenere comuni obiettivi, per condividere esperienze e finalità, anche nel campo della pianificazione territoriale delle Aree protette, in una visione aperta e multidisciplinare che tende a creare una rete interculturale di cooperazione internazionale, lungo i percorsi e i sentieri che raccontano la storia dei popoli: dagli Appennini alle Ande.

Dai Sentieri della Natura nel cuore dei Parchi d’Abruzzo: La Via dei Marsi, ai sentieri del Camino Inca del Qhapaqnan Vilcashuaman-Pisco (Cammino dell’Alleanza), riconosciuto tra l’altro dall’UNESCO come Sito del Patrimonio Mondiale.

L’idea di sviluppare un gemellaggio in nome “dell’ecoturismo e della natura”, con lo studio tra l’altro della biodiversità dei rispettivi ambienti e gli effetti dei cambiamenti climatici delle due Regioni, oltre a dare continuità al Gemellaggio “nel nome della natura”, avviato nell’agosto del 2001 tra le Città di Ayacucho (Huamanga) e di Avezzano (Marsica/PNA 30 aprile 2002) -, significa dare attuazione concreta al Piano d’Azione che sarà illustrato nel corso del Seminario nella prestigiosa prospettiva della candidatura UNESCO (Programma MaB), di una vasta area delle Regioni di Ayacucho e dell’Abruzzo, a Riserve della Biosfera di Ayacuhco (Ande Centrali) & Marsica (Appennino Centrale): gemellate in nome dell’ecoturismo.

A breve sarà pubblicato il programma dei lavori

Nell’occasione al termine del Simposio sarà proiettato un promo del documentario naturalistico scientifico, educativo, promozionale “Il Fiore delle Stelle – Qoillor Wayta” di Alessandro Di Federico e Sergio Rozzi, un prodotto esclusivo per diffondere il valore dell’ambiente, la storia, la cultura della puna peruviana: un “messaggio vivente” del ricercatore italiano Antonio Raimondi.

Text Size